Cuoredichina - Cuoredichina

Cuoredichina di Marco Lupoi

RSS Feed

Mangiar fuori a Bologna


Cold cuts
Inserito originariamente da Marco40134
Spesso mi lamento di quanto sia povera l’offerta culinaria di Bologna. Nella mia città si va in altalena tra una ristorazione carissima, di rappresentanza, ma senza qualità e senza anima, e quelli che da noi si chiamano “pustaz” (postacci), ristoranti/pizzeria a base di cibi surgelati e di cibo di mera sopravvivenza. Di recente però ho fatto un paio di piacevoli scoperte, che è il caso di segnalare adesso, durante il Motorshow, l’evento che più di ogni altro porta gente nella nostre rossa, grassa e dotta città. In via San Lorenzo 4, piccola strada che collega via Marconi a via Lame, nella zona meno “pittoresca” del centro, ma che amo personalmente moltissimo, dato che ci ho passato l’infanzia, ha aperto le Officine degli Apuli, un ristorante di cucina pugliese. Ampio, ben curato, con un ottimo servizio, serve cucina del territorio importata fresca, e ho mangiato cose semplici ma deliziose come fave e foglia, parmigiana, frittura di pesce. Una bella sorpresa. Prezzo con un paio di buone bottiglie attorno ai 25-30 euro a 4 persona, ma sono possibili anche menù molto più economici.
Sempre nella zona ovest della città, in via della Secchia, c’è una delle poche trattorie bolognesi autentiche rimaste in città, l’Autotreno. La snobbavo, nonostante la vicinanza a casa mia, dato che la precedente gestione aveva la spiacevole abitudine di chiudere la cucina alle 21, mentre adesso pratica orari più umani e anche qui a sorpresa ho mangiato davvero bene, sembrava di essere in una trattoria degli anni ’60, kitsch ai massimi, ma molto genuina, una rarità. Gnocco fritto, tris di primi, polenta fritta con stracchino e vino della casa a 20 euro a persona. A Bologna, un regalo.

Infine, merita una segnalazione la nuova incarnazione di Pane e Panelle, in via San Vitale 71. Il locale del cuoco Francesco, piccola celebrità per i buongustai bolognesi, rinasce in un’ambientazione più grande. Come sempre, cucina solo a base di pesce, creativa, indefinibile, a prezzi molto contenuti. Bello il decor, bella l’atmosfera, peccato per le luci infelici (ma in Italia si fatica a trovare locali che curino davvero l’illuminazione). Un po’ più caro dei due locali segnalati prima, ma ne vale la pena…

Commenti

Ciao! Volevo segnalarti SPIDER-SUD, la prima parodia nostrana dello "Spider-Man" di Raimi, un divertente omaggio a un'icona dei comics realizzato dal sottoscritto insieme con amici e colleghi della scuola di teatro bolognese che frequento. Voglio condividerla con tutti gli appassionati! Trovi per il momento on-line solo la prima parte (presto scaricabile dal sito www.optimism.it) su YouTube ai seguenti indirizzi: - Parte 1 (1 di 2) http://www.youtube.com/watch?v=soBfWNMdM_E - Parte 1 (2 di 2) http://www.youtube.com/watch?v=nEki-kL3wlA Fammi sapere cosa ne pensi! Un caro saluto! Luca Romanelli
l'autotreno lo conosco da quando sono nata, visto che coi miei abitavo difronte, dove abita ancora oggi mio padre. ma non ci sono mai entrata. così aspetto un invito la prossima volta che ci andate a mangiare. e per una sera, addio dieta. a un grande lettore, infine, cominico la mia febbre del momento, un nuovo autore: charles dickens! baci